Menu
GLAUCOMA

Glaucoma

Patologia che danneggia il nervo ottico, in cui convergono tutte le fibre nervose retiniche per trasmettere le informazioni visive ai centri nervosi cerebrali.

La causa del danno al nervo ottico consiste principalmente nell’aumento della pressione intraoculare che provoca uno schiacciamento delle fibre nervose retiniche a livello della testa del nervo ottico (papilla ottica).

La pressione intraoculare aumenta perché l’umor acqueo, continuamente prodotto all’interno dell’occhio, viene ostacolato a defluire verso l’esterno.

Il glaucoma non trattata può portare a danni permanenti del nervo ottico, con conseguente perdita restringimento campo visivo, che nel tempo può progredire fino alla cecità.

Il glaucoma è stato definito il “ladro silenzioso della vista” perché la perdita della vista spesso avviene gradualmente nel corso di un lungo periodo di tempo, e i sintomi cominciano ad apparire solo quando la malattia è ad uno stadio piuttosto avanzato. Una volta persa, la vista non può più essere recuperata. Il trattamento ha quindi lo scopo di evitare ulteriori peggioramenti. A livello mondiale il glaucoma è la seconda causa di cecità dopo la cataratta.

Se viene diagnostica abbastanza precocemente, è possibile arrestarne lo sviluppo o rallentarne la progressione.

  TOP

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. If you continue navigation of this website you accept the use of cookies. Maggiori Informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per "permettere cookie" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora si acconsente a questo.

Chiudere